la minestra Donata

Calzati gli stivali di gomma verde speranza, con il cestino di vimini sotto il braccio, passo dopo passo, con i riflessi del sole d’autunno tra i capelli biondi, Donata scende verso l’orto. Il terreno umido raccoglie le sue impronte. L’orto dell’estate che fu è lì che l’aspetta. In queste ultime settimane si è dato un grand’affare per produrre ancora: una fatica contro il tempo. Lei si piega e scruta la terra: un mazzetto di prezzemolo, tre cipollotti, foglie di cavolo grandi e carnose, un ciuffetto di rucola con il suo fiorellino giallo, un altro di sedano lungo, nervoso e smilzo, in un angolo il finocchietto selvatico vaporoso e allegro. La pianta dei peperoni mostra tre verdi frutti lucidi e sodi. Raccoglie con amore e riconoscenza questi ultimi doni della terra. Il cestino è verde, di tutti i verdi che riempiono l’animo. Ripercorre il sentiero coperto dalle foglie cadute, costeggia la vigna. L’uva è stata raccolta ma qualche grappolo è ancora lì, dimenticato. Ora, che le foglie sono poche, si mostrano bene due grappoli d’uva dagli acini piccoli, verdi-dorati, vicini, vicini. Uva da vino così piacevole da spiluccare, con le amiche del cuore.

Ieri, il raccolto è arrivato nella mia cucina.

Eccolo! Ho lavato e pulito le verdure e ho preparato la “minestra Donata”.

minestra Donata

Ingredienti:

-un mazzetto di prezzemolo

-3 cipollottila minestra Donata

-un gambo di sedano con le sue foglie

-un ciuffetto di rucola selvaggia

-3 foglie grandi di cavolo

-olio e.v.o. q.b.

-sale q.b.

-pepe q.b.

Procedimento:

mettere tutto in pentola, ad esclusione del prezzemolo, con acqua e un po’ di sale. Cuocere coperto e a cottura ultimata, frullare con il mixer. Tritare il prezzemolo e aggiungerlo con un filo d’olio e un macinata di pepe nero. Io ho accompagnato la minestra Donata con fette di pane di segale senza lievito.

Quando pensavo e ripensavo al blog mi ero immaginata il piatto con cui avrei aperto la cucina di casa: un dolce “supersupergoloso”?, un primo   piatto “mammachefame”?  Invece è arrivato questo dono, che tanto mi somiglia, un piatto semplice, una semplice minestra che  contiene un messaggio di buon augurio perché è un dono di una amica, è un dono della terra così lontana dai nostri negozi o  supermercati, perché nella semplicità ci si scalda.

Grazie, Donata.

 

P.S.

Il finocchietto selvatico e i peperoni hanno avuto un’altra destinazione: questo ve lo racconto al prossimo post.

Annunci

3 commenti

  1. donata castiello

    Una ricetta col mio nome! Mi pare di essere l’Artusi. Ma quello di tutti i giorni però. Cara Cri quanta allegria dai tuoi racconti, anche la minestra sorride. Baci da Donata

Trackback

  1. il minestrone di fine estate è pronto! | broccolo&carota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Zero-Waste Chef

No packaging. Nothing processed. No waste.

artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

The Zero-Waste Chef

No packaging. Nothing processed. No waste.

artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

la balenavolante

ricette vegan, autoproduzione e libri

Parole Vegetali

cucina vegana per allergici e intolleranti

Salutiamoci

cucina vegana per allergici e intolleranti