principesse antipatiche, principi rospi, e una nonna che fa confusione

Venerdì tra principesse antipatiche, principi rospi, e una nonna che fa confusione. La ricetta che vi propongo, balenata nella testa, devo averla letta da qualche parte tempo fa, ma non chiedetemi dove, non lo ricordo e poi non so neanche se l’ho eseguita com’era.

Il tutto è cominciato questa mattina presto, molto presto. Mi sono svegliata, ho fatto colazione e poi ecco il pensiero che fra poco si andrà in vacanza e si chiuderà la cucina. Aprendo lo sportello della dispensa, viste le molte confezioni aperte, ho subito pensato che sarebbe stato saggio e utile controllare le scadenze e farmi un programma cucina per smaltire le rimanenze e i prodotti in scadenza. Sono ordinata: apro le confezioni dei cereali e le richiudo con mollette, di quelle, che hanno la confezione in cellophane, travaso il contenuto in barattoli di vetro e vi inserisco l’etichetta informativa. Se ho acquistato due confezioni dello stesso prodotto, sistemo quella con la scadenza più vicina nel ripiano in basso, in modo da utilizzarla per prima.

Mi sono messa al lavoro: il mattino ha l’oro in bocca! Ho fatto un elenco all’interno dell’anta di quello che devo smaltire. Ho trovato del cocco disidratato, la cui scadenza era ravvicinata. È stato lì che mi è venuta in mente la ricetta! Ricordavo che si trattava di una pasta ma, quando ho preso la pasta dal ripiano, Gaia mi ha guardato con gli occhioni e mi ha detto: – Perché non c’è il Carnaroli?- Ho cercato di dirigerla su quella pasta al farro, la cui confezione era già stata aperta, ma non ci sono riuscita. Il problema era che il Carnaroli l’avevo comunque terminato e mi rimaneva solo quello integrale, troppo lungo da cucinare all’ultimo momento, e due pugni dimenticati di riso Baldo. La mia mamma quando prepara il risotto lo dosa a pugni e non sbaglia mai! Accidenti! Si usa questo anche se poco, e si finisce! – Nonna, questo riso non è il Carnaroli.- sentenzia la bambina. Uffa, questa principessa, è proprio una vera principessa! Subito mi è venuta in mente la favola della “Principessa sul pisello”, ve la ricordate? Ebbene, i piselli erano nel congelatore, perfetto! E così si è trasformata anche la ricetta. Come sempre, abbiamo cucinato insieme, ha verificato che togliessi l’aglio, sostiene che non le piaccia, e allora ne ho approfittato per confonderle un po’ le idee… – Hai ragione. Sai, Gaia, che la principessa che mangia l’aglio e poi bacia un principe, lo trasforma in rospo?- Mi ha guardato, pensierosa, forse ha registrato l’informazione per i prossimi anni a venire e mi ha detto: – Certo che lo so!- A questo punto sono venuti a me i dubbi… che abbia mangiato troppo aglio in passato?

risotto con piselli e cocco

Ingredienti per una nonna e una bimba:

-120 g. di riso Baldo

-100 g. di piselli surgelatirospo1

-2 cucchiai di cocco disidratato

-1 spicchio d’aglio

-basilico q.b.

-olio e.v.o. q.b.

-sale q.b.

Procedimento:

in una pentola scaldate dell’acqua salata e buttateci i piselli. In un’altra pentola versate l’olio, lo spicchio d’aglio, e il riso. Mescolate e lasciate che il riso brilli. Togliete l’aglio. Aggiungete l’acqua salata e i piselli. Cuocete il riso e quando sarà cotto versate il cocco disidratato, mescolate e mantecate con un filo d’olio e aggiungendo qualche foglia di basilico.

riso piselli cocco3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: