caccia al tesoro

3Si torna dalle vacanze ognuno con il suo bottino. Chi porta a casa tutti i prodotti tipici del luogo di vacanza, chi una valigia piena di ricette da sperimentare. C’è chi si mette in cucina a preparare conserve appena tornato. E poi ci sono io, che invece faccio altri tipi di bottini e torno carica come un asino. Passo le vacanze a raccogliere sassi, vetri levigati dal tempo e dal mare, conchiglie anche rotte, o quelle scartate dalle cene degli altri. cucchiaini2E poi ci sono le palettine di plastica colorata del gelato mangiato dai nipoti e dagli amici. Legni secchi, pigne storte, cortecce friabili. E ancora noccioli di pesche e albicocche succose, di olive o di avocado. Ora è il tempo della pulizia: togliere la sabbia, la puzza di mare (perché prima non si sentiva?), il calcare dai vetri, lavare in lavastoviglie per bene le palettine. conchiglie4Togliere la terra con un pennello dalle pigne e dai rami. Infine sistemare tutti questi tesori in contenitori, catalogandoli. Un gran lavoro! Queste sono le mie scorte per l’inverno. Ho materiale in abbondanza per creare. La mia arte è fatta con i doni della terra ma anche di riciclo. È imbarazzante vedere quanta cose ho portato a casa: ora dove le metto? Qualcuno guarda scuotendo la testa e dandomi della pazza quando pulisco, con un vecchio spazzolino da denti e l’aceto, le conchiglie, vetri3alcune sottratte da piatti di commensali che hanno preferito il loro contenuto. Qualcuno ride se sgocciolo i vetri in un vecchio e ormai declassato scolapasta. Qualcuno guarda incredulo il tavolo della cucina pieno di sassi e conchiglie che stanno asciugando. Qualcuno scuote la testa a vedere le mie scatole trasparenti, i miei barattoli di vetro pieni di tutto ciò. Qualcuno solleva il sopracciglio quando mi vede chinata a terra a controllare l’asciugatura dei noccioli. Qualcuno non si è ancora abituato alle mie follie. Il gatto gira curioso e indagando annusa: – Voglio sapere dove sei stata quest’anno.-

😉

sassi3

Intanto penso a queste nocciole… diventeranno una fissa. Sì, perché a me le nocciole piacciono tantissimo! Ho deciso che proverò la ricetta di Sabrina e preparerò il latte di nocciole. La cosa entusiasma la mia aiutante che si è già stufata di lavare conchiglie! Si ricorda di quando abbiamo preparato insieme il latte di soya, si ricorda di quanto le è piaciuto quello di mandorle… ok, ci mettiamo al lavoro vi riscrivo la ricetta, rispetto a quella di Sabina ho raddoppiato le dosi perché ho capito subito che sarebbe stato apprezzato. Mentre per quanto riguarda il dolce non ho modificato la quantità di uvetta perché temevo che diventasse troppo dolce per i miei gusti. Eccola:

latte di nocciole latte nocciole1

Ingredienti:

-2,2 l. di acqua

-200 g. di nocciole bio

-2 cucchiai di uvetta sultanina

Procedimento:

mettere in un contenitore le nocciole e aggiungere l’acqua. Lasciare riposare per 2 ore. Passate le due ore aggiungete l’uvetta che servirà come dolcificante. Quindi armatevi del mixer e frullate il tutto. Ora è il momento della filtratura io mi sono organizzata con un secondo contenitore a cui ho sistemato sopra lo scolapasta foderato con un telo di lino. latte nocciole3Piano, piano filtrate. Il liquido scenderà lentamente. Otterrete così il vostro latte di nocciole leggermente dolce e la fase solida che vi rimarrà nel telo è l’okara che potete utilizzare per altre preparazioni. Io sono andata di dolcezza e ho preparato i kakaokara! latte nocciole5

kakaokara di nocciole ovvero tortini al cacao con okara di nocciole

oh santi numi! Questa è l’esclamazione della mia aiutante… troppo forte, alle volte faccio fatica a trattenere la risata. 🙂latte nocciole6 Questa mattina, quando è arrivata, stringeva nella mano dei fiorellini gialli rubati dal giardinetto, che tenera! – Mettili subito in un vaso, nonna! Con l’acqua, però! -Lo sguardo e l’indice puntato ti fa subito pensare, chissà cosa mi succede se non ubbidisco!

Ingredienti per 6 kakaokara:

-280 g. di okara di nocciolelatte nocciole4

-20 g. uvetta

-75 g. concentrato di datteri

-100 g. olio di semi di girasole spremuto a freddo

-100 g. di farina integrale di farro

-6 g. di cacao amaro

-un pizzico di bicarbonato

Procedimento:

in una terrina versare l’okara di nocciole, sgranarla con l’aiuto di una forchetta. Aggiungere la farina integrale di farro, il bicarbonato e il cacao avendo cura di setacciare bene gli ingredienti. In un contenitore unire il concentrato di datteri e l’olio, con l’aiuto del mixer emulsionare. Quindi aggiungere al composto mescolando. Unire l’uvetta che avrete idratato e poi strizzato. Sistemare il tutto nei pirottini e infornare a 180°C per circa 20 minuti.

13

E tornando al tesoro queste nocciole lo sono proprio!

Anche questa ricetta è per la raccolta di Salutiamoci che questo mese è ospitata da Sabina.Mangiarbene

Annunci

9 commenti

  1. quanto ti capisco…mia mamma quando sono uscita di casa, non vedeva l’ora di liberarsi di tutti i miei tesori ( che solo io considero tali!).Io sono quella del…questo potrebbe servire, non lo butto.Il problema è che io lo faccio anche con i vestiti che non metto più, le riviste, i cartoncini, le pigne, i rametti, i sassi, le bottiglie di vetro dai colori o forme particolari.e poi ci sono i tappi di sughero, le spille da balia.e poi ci sono i bottoni, i gusci di cocco per fare le candele.poi vado a periodi.ho avuto appunto quello delle candele, della cartapesta, delle collane, e dei “gioielli”.quello delle ghirlande da appendere e quello del legno.il problema grosso a differenza tua è che sono disordinata all’ennesima potenza e magari ritrovo dopo anni oggetti che nn credevo nemmeno più di avere.

    • Carissima, ti confesso che ho accumulato tante di quelle cose che anche se catalogo tutto alle volte faccio fatica a recuperarle… e cosí rientro nella caccia al tesoro!

  2. su

    Buono il latte di nocciola con i suoi dolcetti!
    Eh, prima di leggere il testo, scorrendo le immagini ho pensato che i tesori fossero della tua nipotina…invece sono i tuoi! Complimenti per tutto: ricette, opere d’arte…yoga & C.
    Chissà che non ci siamo incrociate in qualche sala di pratica,
    baci Su

  3. LesMadeleines

    ma pensa te! fantastiche! grazie.
    perdonami se sono passata solo ora ma ho avuto giornate impegnative al lavoro e il tempo mi è volato via.
    grazie ancora.
    un abbraccio

Trackback

  1. filastrocca magica | broccolo&carota
  2. autoproduzione: dalla soya all’okara di Natale | broccolo&carota
  3. e le promesse vanno sempre… mantenute! crema spalmabile di cioccolata e nocciole | broccolo&carota
  4. okara polentina | broccolo&carota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

LACUCINADILUX

mangia bene!! vivrai meglio...

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

LACUCINADILUX

mangia bene!! vivrai meglio...

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

la balenavolante

ricette vegan, autoproduzione e libri

Parole Vegetali

cucina vegana per allergici e intolleranti

Salutiamoci

cucina vegana per allergici e intolleranti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: