il minestrone di fine estate è pronto!

GIRASOLEcampiCosa guardi nel lavandino bianco? Nulla, non c’è nulla. Solo lo smalto bianco e l’ombra di te che si proietta dentro. Smetti di fissarlo e apri il rubinetto, fai scorrere l’acqua e lascialo riempire. Lo senti il rumore? Non sono le cascate di quell’estate, non è quell’acqua cristallina che si versava nel verde sottostante. Non c’è l’ombra fresca che ti ripara. Cipolla, cipolla sbucciata, cipolla affettata, lacrime che scendono in fretta, gli occhi che bruciano. Ti dimentichi sempre d’infilarti gli occhiali quando usi le cipolle. Eppure, hai quegli occhiali vecchi da piscina con l’elastico verde nel cassetto che sono perfetti. Carote, carote arancioni di quelle un po’ stortignaccole che si vede che hanno fatto fatica a crescere e a farsi strada nella terra. E di terra hanno ancora l’odore. Quasi un peccato lavarle. Spuntano con il loro ciuffo verde, e quando lo tiri ti sorprendi di quell’arancio sporco che ne viene fuori. Il verde è un colore che non ho mai amato, l’arancione sì che mi piace! Zucca, zucca da tagliare a pezzetti: togliere la buccia, i semi, i filamenti. Senza tagliarsi. Riesci sempre ad affettarti un dito; come quella volta che finisti in pronto soccorso per farti ricucire un pollice. A dire il vero, ti vergognavi un po’ nel raccontare: – Signora, cosa le è successo?- I bambini si erano spaventati di tutto quel sangue; bastò il permesso per un cartone animato fuori orario per dimenticare l’incidente. Zucchine verdi della misura giusta non troppo grandi non troppo piccole. Lavate, affettate in piccoli dadini, ora non ti perdere nella perfezione del cubo. Dove stai andando? Perché abbandoni il tagliere? O, grulle! Un orto sul mare azzurro. Un contadino, con il cappello di paglia, un abbraccio di zucchine mal riuscite nella forma ma tanto dolci e profumate. – E che lo vuole un po’ di prezzemolo e basilico?- Certo che ce lo mettiamo il prezzemolo e il basilico. E il profumo ti sale al cervello. E’ un profumo d’estate, di calda estate. Fagiolini, più lunghi da pulire. Un grande cesto a terra colmo, seduta su uno sgabello, il grembiule a quadretti azzurri e marrone, il chiacchierare tra donne, intorno il vociare dei giochi di bambini. Li ho gettati nel lavandino. Li vedo salire alla superficie e li vedo infilarsi lentamente nel foro del troppo pieno. Sono canoe sul fiume che raggiungono il mare. Fermale! Fermali, altrimenti non ce ne saranno più per la minestra! – E’ troppo buffo! – Ogni volta lascio che un paio di fagiolini s’infilino lentamente, quasi facendo manovra in quel buco, e rido, rido, rido di gusto. Perché stai ridendo? Fatti miei! Abbiamo cipolla, zucca, zucchine, fagiolini, prezzemolo, basilico. Cosa è rimasto dell’estate? Domani sarà l’autunno, tutto cambierà. Dal sole, dal cielo si tornerà alla terra. Il girasole che inseguiva la luce ha reclinato la testa e lascia cadere i suoi semi regalandoli alla terra che li accoglierà per proteggerli dal gelo.

A tavola! Il minestrone di fine estate è pronto!

minestrone di fine estate

Ingredienti:

-200 g. fagiolini

-3 zucchinezucche cascina lod1

-1 cipolla

-1 carota

-300 g. zucca

-basilico q.b.

-prezzemolo q.b.

-olio e.v.o. q.b.

-sale q.b.

Procedimento:

Lavate e mondate le verdure. Tagliate i fagiolini a metà, affettate la cipolla, tagliate a cubetti le zucchine e la zucca. Mettete il tutto in una pentola e coprite con acqua. Salate poco. Chiudete con il coperchio e cuocete. Se si asciuga troppo potete aggiungere ancora dell’acqua. A metà cottura aggiungete il basilico e il prezzemolo. L’olio e.v.o. alla fine.

Il minestrone a casa mia si prepara con quello che c’è. In effetti, il mio non è il classico minestrone, arcimboldo ortolano1è più una minestra di verdure. Amo prepararmi la minestra di verdure, posso evitare il pomodoro e le patate che spesso arricchiscono il piatto (pericolo solanacee!). Di volta in volta decido se aggiungere i legumi o il cereale. Ogni famiglia ha la sua tradizione di minestrone: c’è a chi piace passato e chi lo preferisce a pezzi, chi lo ama con la pasta lunga spezzettata o corta e piccolina. Guardate nel vostro frigorifero c’è per caso qualche verdura dimenticata? A me avanza sempre qualche carota o qualche cipolla, ne compro sempre troppe. Siamo alla fine dell’estate possiamo fare come le formiche che ci prepariamo le scorte per l’inverno. È facile preparare qualche verdura lavandola, affettandola e congelandola in sacchetti ben chiusi eviteremo di acquistare verdure “non di stagione” nei prossimi mesi. Avete fatto scorta di basilico e prezzemolo?

arcimboldo ortolano2

Se state già mangiando i finocchi conservate le parti che normalmente scartate comprese le barbe e fatene una scorta congelandole potrete così utilizzarle per le vostre minestre: danno un buon sapore. Anche i fagioli si possono conservare: toglieteli dal baccello e congelateli, oppure sbucciateli se la vostra pancia è più felice così. Non aggiungete il dado, il dado NO, se le verdure sono buone, non occorre, usate poco sale in cottura e aggiustate alla fine in modo da non eccedere. L’olio extravergine è d’obbligo aggiungetelo a fine cottura.

Giuseppe Arcimboldo -PRIAPO (ORTOLANO)-1590-1593 OLIO SU TAVOLA, 35.8 X 24.2 Cremona, Museo Civico Ala Ponzone

Gaia si diverte molto a giocare con l’Arcimboldo. Il gioco della cartolina capovolta è sempre stata, fin da quando era più piccola, una magia: “il cestino…” “l’olso…” ! 

Oggi è il primo compleanno di broccolo&carota ! Quante cose sono state cucinate, scritte, fotografate. Quanti giorni importanti sono stati segnati in questo diario! Quanti amici ho trovato! Quanti scambi di cucina, di affetti, di emozioni! Quante risate con Gaia 🙂 Quante cose ho sperimentato e quante cose ho imparato! Ho aperto il blog con la ricetta della minestra Donata e non sapevo bene dove sarei andata solo che sarei stata me stessa, che avrei cucinato vegan con l’attenzione alle allergie e intolleranze alimentari. Alla fine del primo anno torno con un minestrone di fine estate. E si riparte di nuovo da qui. Grazie a tutti voi che mi avete sostenuto, insegnato. Grazie per le vostre condivisioni. Grazie per la pazienza che avete avuto con me per tutti quegli errori di una principiante foodblogger.

Annunci

3 commenti

  1. Alessandro

    Buon Compleanno
    Sei BRAVISSIMA:
    Alessandro

Trackback

  1. Expo 2015 | broccolo&carota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

The Zero-Waste Chef

No packaging. Nothing processed. No waste.

artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

The Zero-Waste Chef

No packaging. Nothing processed. No waste.

artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

la balenavolante

ricette vegan, autoproduzione e libri

Parole Vegetali

cucina vegana per allergici e intolleranti

Salutiamoci

cucina vegana per allergici e intolleranti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: