pesto di recupero del cavolo nero

È arrivato il mese di dicembre e con Salutiamoci Mangiarbenesi gioca con cavolo verza, cappuccio, cavolo nero, cavolini. Per saperne di più andate qui.

Siamo ospitati da Francesca nel la tana del riccio. Grazie Francesca, buon lavoro!

E’ arrivato il freddo, sabato mattina nevicava a Milano! E’ quello che ci voleva per la verza e per il cavolo nero!

10cavolo neroVisto e preso! Il primo cavolo nero della stagione. Il cavolo nero non sembra appartenere alla famiglia dei cavoli. Ha le foglie lunghe rugose e piene di bolle. È il cavolo della Toscana. 6Ottimo nelle zuppe. Mi piace molto per il suo sapore un po’ piccante. Bisogna lavarlo bene, vengono utilizzate le foglie mentre la parte centrale di queste viene buttata. Mentre lo mondavo mi domandavo cosa potevo combinarci con tutte quelle costole dure che mettevo da parte… lavate le foglie le ho tagliate a striscioline e scaldato un po’ olio in padella con uno scalogno le ho buttate dentro, salando e coprendo con un coperchio. Non le ho fatte cuocere molto e alla fine ho aggiunto delle mandorle a filetto. Era perfetto: saporito, rustico e verdone come piace a me. Raramente lo faccio in padella, piuttosto finisce in una zuppa. Così ho riguardato quei pezzi di nervatura delle foglie che mi dispiaceva buttare e ho provato a fare un facsimile di pesto utilizzando le mandorle che ben si sposano al gusto rustico di questa verdura. C’è voluto un po’ di tempo perché il mixer, ho aggiunto da subito un po’ d’olio, faceva fatica a triturare tanta fibra. Alla fine l’instancabile e tenace apparecchio non mi ha delusa. Ho proceduto con l’aglio e le mandorle. Peccato che mi sia dimenticata completamente di pesare e dosare il tutto! Ho fatto ad occhio per cui se lo vorrete rifare dovrete osservare bene cosa succede e aggiustare a vostro piacimento dosando l’aglio e l’olio fino a fare del tutto una pasta morbida ma non troppo. Ho preferito lasciarla meno fluida perché avendone preparato una grande dose posso congelarla in vasetti e solo al momento dell’uso aggiustarla con ancora dell’olio. Ho scelto la pasta di farro che ben si abbina a questa verdura rustica e piccantina. Il risultato è piaciuto così tanto che ho dovuto rinunciare a qualche vasetto di provvista! Eccche cavolo!

cavolo nero stufato1cavolonerocon mandorlescalogno

Ingredienti:

-un mazzetto di cavolo nero

-1 scalogno

-mandorle q.b.

-olio e.v.o. q.b.

-sale marino integrale q.b.

3cavolonerocon mandorlescalogno

pasta integrale di farro con pesto di recupero del cavolo nero

Ingredienti:

-pasta integrale di farro -mezze penne1pesto cavoloneromandorle

-costole di cavolo nero

-aglio q.b.

-sale q.b.

-olio e.v.o. q.b.

Procedimento:

con l’aiuto del mixer tritate le coste e le nervature del cavolo nero. aggiungete un po’ d’olio per aiutare il mixer a lavorare. aggiungete quindi l’aglio. Salate. Aggiungete le mandorle, fate tutti questi passaggi aiutandovi con l’olio. Ora non vi rimane che cuocere la pasta e condirla completando ancora con un filo d’olio. Naturalmente, è possibile congelare questo condimento in piccoli barattoli.

7pesto cavoloneromandorle

11 commenti

  1. amo il cavolo nero, il pesto è buonissimo!

  2. Wow!
    Adoro le ricette di riciclo e mi piace un sacco questo pesto! Non uso moltissimo il cavolo nero ma questa versione saltata in padella, veloce e saporita, la proverò di sicuro!
    Anche qui ti chiedo solamente di specificare che si tratta di sale integrale.
    Grazie ancora!

  3. Bunissimo, cavoloso e delicato!
    Adoro il concetto delle ricette anti-spreco 😉

  4. analfabetizzata

    Bella ricetta. Grazie.
    Le coste per il pesto devono essere crude o cotte?

    • Ciao! Tutto a crudo… il mixer farà un po’ di fatica per questo consiglio di aggiungere subito un po’ d’olio e poi ancora man mano che diventa lavorabile.

  5. Pamela

    Che idea stupenda!!! grazie, così è sicuramente anche molto saporito 🔝🔝🔝

    • Grazie a te, Pamela per aver lasciato traccia del tuo passaggio. Fammi sapere se sarà di tuo gusto.

Trackback

  1. Cavoli! Vi aspetto questo mese per Salutiamoci! | la tana del riccio
  2. pesto di recupero del cavolo nero, che ne sarà di te? | broccolo&carota
  3. Quinoa tricolore con cavolo nero | broccolo&carota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: