cardi al forno

Chissà perché ci sono dei piatti che appartengono a una tradizione e per questo si cucinano solo in quelle occasioni! I cardi al forno sono, per me, una tradizione del pranzo di Natale. Quest’anno non avevo voglia di metterli in tavola così non li ho fatti. La voglia mi è venuta vedendoli in bella mostra sul banchetto di un fruttivendolo mentre camminavo con passo veloce per la città.

Il cardo è un ortaggio invernale, di forma simile al sedano ma appartiene alla famiglia dei carciofi. E se vi piacciono i carciofi vi piaceranno anche i cardi. È una pianta di difficile coltivazione: vengono fatti crescere in un ambiente buio sia perché questo limita il loro gusto amaro sia perché li rende più chiari. Inoltre, devono subire le gelate invernali che li rendono più teneri. Sceglieteli chiari, chiusi, e senza macchie. Ci sono diverse varietà di cardo: il cardo gobbo di Nizza Monferrato è il più noto. Lo riconoscete perché si presenta curvo su se stesso. Questo è consumabile anche crudo perché è dolce. Tutti gli altri vanno consumati cotti e la loro cottura è piuttosto lunga. Come per i carciofi quando li pulite, per evitare che si scuriscano, è bene lavarli in acqua e limone.

Ingredienti per 4 persone:

-1 kg. cardi

-½ succo di limone

-farina di mais q.b.5

-capperi sotto sale q.b.

-20 olive nere

-15 olive verdi

-olio e.v.o. q.b.

-sale q.b.

-pepe nero q.b.

-origano q.b.

Procedimento:

la pulizia del cardo: è necessario dividere le coste, togliere le eventuali foglioline presenti, eliminare i filamenti (come si fa per il sedano), quindi è necessario tagliarli a pezzi in modo da poter procedere alla cottura. Ricordate di lasciarli a bagno in acqua acidulata, altrimenti, come vi ho spiegato, diventeranno neri!

Ho scelto la cottura in pentola a pressione perché più veloce e non toglie nulla alla verdura: sono stati necessari 16 minuti.

Nel frattempo avrete lavato i capperi in modo da togliere il sale. Tagliate le olive a metà togliendo il nocciolo. Quando i cardi saranno pronti incidete leggermente la parte interna in modo da riuscire ad appiattirli meglio. Comincerete a fare strati usando una pirofila da forno. Il primo strato sarà di cardi, aggiungerete un po’ di olive verdi e nere e un po’ di capperi. Pepate e salate poco. Aggiungete l’origano e irrorate con un filo d’olio. Spolverizzate con la farina di mais. Procedete con il secondo strato sistemandolo nel senso contrario al primo in modo da creare una texture. Di nuovo olive, capperi, pepe, sale, origano, olio e farina di mais. Io sono riuscita a farne tre strati. Mettete in forno per circa 20 minuti a 180°-200°C. Sono buoni caldi ma anche tiepidi.

Variante: aggiungete dei pinoli!

12cardi al forno

Annunci

9 commenti

  1. amo i cardi ma mi infastidisce notevolmente pulirli (tanto che li cucino raramente).me ne porteresti una teglia a domicilio stasera per cena, grazieeeeee!!!!!!
    un bacione

    • Ciao vale! come vedi è già pronto per l’asporto… arrivoooo!
      😉

  2. Ciao Cri! Quest’inverno ancora non li ho cucinati, ma li adoro, così come i carciofi.. mi piace questa tua versione al forno !! 🙂 dov’è tradizione di Natale mangiarli? Mi hai incuriosito!!! un bacione

  3. a me piacciono da morire, ma mangiandoli solo io non li ho mai cucinati a casa mia… 😛 qui capirai.. hai messo pure le olive e i capperi.. da non morire mai 😛

    • Fatti un regalo: una teglia tutta tua di cardi al forno! Per gli altri minestrina!!! 😉

      • hahhahahah XD grande!!! hai proprio ragione!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

LACUCINADILUX

mangia bene!! vivrai meglio...

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

LACUCINADILUX

mangia bene!! vivrai meglio...

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

la balenavolante

ricette vegan, autoproduzione e libri

Parole Vegetali

cucina vegana per allergici e intolleranti

Salutiamoci

cucina vegana per allergici e intolleranti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: