cecina more

cecina more7

Quando la cucciola rimane per il week end dalla nonna, ne combinano di tutti i colori: questo sarebbe il giusto titolo del post!

La cucciola sta crescendo, (troppo in fretta!), autonoma, sa cosa vuole e non c’è dubbio che ha le idee ben chiare. È più difficile ora convincerla sul da farsi. Queste ultime settimane in cui sembrava che l’estate fosse ritornata ci hanno dato la possibilità di godere dei giardini e, specialmente il venerdì mattina quando gli altri bimbi sono a scuola, di avere a disposizione tutti i giochi del parco. Con zainetto in spalla siamo uscite a fare la nostra raccolta autunnale di tesori: le castagne matte e i loro ricci (che poi ti pungono la schiena quando devi rimettere lo zaino sulle spalle… -Nonna, portalo te che mi fa male!- , le foglie colorate e dalle forme più diverse, le ghiande, strani frutti secchi -Che cosa sono nonna?- -Non lo so!- -Bugiarda!- :(. Il tutto per preparare anche quest’anno il nostro autunno colorato. Abbiamo disegnato foglie utilizzando la carta dei sacchetti del fruttivendolo e tracciando la forma sovrapponendo le foglie raccolte. Poi i tesori sono stati portati alla scuola materna perché così voleva la principessa: dovremo fare un’altra spedizione prima dell’arrivo delle piogge. Naturalmente siamo state a trovare le anatre, i pesci e le tartarughe che nuotavano in acqua veramente melmosa. Abbiamo così visto una famiglia di topi che aveva fatto la tana proprio sotto un albero. Pare che le trappole per la derattizzazione non funzionino proprio! Poi, tornate a casa, ci sono sempre le favole da raccontare e i libri da guardare. Quello del momento è “L’arca di Noè” di Roberto Piumini e con le illustrazioni di Valentina Salmaso. A Gaia piace molto questa storia anche perché le immagini, che riempiono tutta la pagina, sono molto colorate e gli animali molto belli. Ci sono il leone e la leonessa che si guardano teneramente, le giraffe che intrecciano tra di loro i lunghi colli. Ci sono anche le coppie di animali più vicini a noi: oche, maiali, bruchi, conigli, tartarughe, ragni. tutti stretti nella pancia dell’arca ad aspettare che le acque si ritirino. C’è la grande famiglia di Noè che tiene gli animali in allegria con musica e storie. C’è un Grande Padre che dà il benvenuto al nuovo mondo e alla pace che regnerà. Gaia sfoglia questo libro osservando con attenzione le figure e ritrovando ogni volta i molti animali che fanno compagnia all’uomo e sono un vero dono.

A proposito… pulendo i broccoletti, passione di Gaia, abbiamo trovato un bruco bello verde, così abbiamo deciso di sistemarlo tra gli scarti dei broccoli e portarlo al giardinetto sotto casa, per non ucciderlo. Quando siamo uscite lei reggeva la vaschetta con il bruco delicatamente con le due manine, abbiamo scelto un cespuglio e lì sotto abbiamo sistemato la verde bestiola, guardate con curiosità da un signore che se ne stava seduto su una panchina a leggere il giornale. Tutto bene fino a qua ma quando è arrivata la sera…

-Nonna, ho voglia di mangiare il pollo! – Nonna strabuzza gli occhi della serie ma cosa ti viene in mente?, ma non fa a tempo a dire nulla che lei prosegue facendosi mentalmente le domande e dandosi le risposte…cecina more9

-Sì, lo so che tu non mangi il pollo: perché tu non uccidi gli animali. Ma anch’io non uccido gli animali, sai nonna… quello che mangio è già morto. Lo uccide il signore dove la mamma lo compra! Anch’io voglio bene agli animali.-

Che dire? Nulla, non si può dire nulla. Troppo difficile per i suoi 4 anni capire. Vive in una famiglia che, anche se poca, mangia carne. E poi, ha già detto tutto lei…

Facile pilotarla su un piatto vegano per la cena e una supercolazione veg della domenica veramente speciale.

Avevo detto che l’avrei provata e l’ho fatta… Lucy  !!!!

cecina alle more

Ingredienti:cecina more1

-100 g. di farina di ceci

-200 g. di acqua o latte di riso

-40 g. di malto di riso

-olio e.v.o. q.b.

-more tante q.b.

Procedimento:

setacciare la farina di ceci e unire l’acqua o il latte di riso a cui è stato sciolto il malto di riso. Usate la frusta per miscelare così non si formano i grumi. Se avete tempo lasciatela riposare un po’ in frigorifero. Lavare le more e nel caso fossero molto grosse dividerle in due. Scaldare una padella preventivamente spennellata con l’olio. Versare l’impasto dopo aver aggiunto le more. Cuocere a fiamma alta per qualche minuto, poi abbassare la fiamma e coprire. A metà cottura, quando vedete la superficie dorata rivoltatela come si fa per una frittata, coprire di nuovo e terminare la cottura. Aspettare con pazienza che si raffreddi un poco altrimenti ti scotti, e guarnire con qualche mora fresca e gustare.

cecina more17  cecina more13

A Gaia l’ho preparata con l’acqua per restare più leggeri visto che lei il latte vegetale l’avrebbe bevuto comunque.

cecina more26   cecina more21

 

 

 

Annunci

5 commenti

  1. Lady Catelyn Stark

    ahahah! Fantastica la bimba! La sua frase sincera è quella che mi ripeto ogni volta per mangiare la carne, e me ne convinco! 🙂
    Buona giornata!
    LadyC.

    • Sono contenta di averti fatto ridere, io ancora mi diverto a ripensarci.
      Buona giornata anche a te e grazie del tuo commento!

  2. Ciao Cri! Grande che l’hai fattaa!!! mmmmm, dalle foto ha un aspetto così invitante! Qui negli ultimi giorni siamo un po’ accampati, dopo l’alluvione ci è entrata acqua da tutte le parti dal tetto (viviamo in una piccola mansardina) e ci dobbiamo spostare quanto prima.. padelline da tutte le parti per raccogliere l’acqua che entra.. sai tipo mago Merlino nella Spada della roccia? Ecco. Insomma, tempo e voglia di cucinare scarseggiano, ma la ‘cecina’ è uno di quei piatti veloci che danno grande soddisfazione! Per colazione non l’ho mai provata, ma qui va tantissimo!!
    Ps. Gaia è sempre più bella.. e spiazzante! 0_o

    • Ciao cara, inutile dirti che ti ho pensato.
      Sono contenta che tu non abbia avuto problemi grossi.
      Un abbraccio.
      Gaia ringrazia dei complimenti!

Trackback

  1. il colore viola: vellutata di cavolo cappuccio rosso | broccolo&carota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

la balenavolante

ricette vegan, autoproduzione e libri

Parole Vegetali

cucina vegana per allergici e intolleranti

Salutiamoci

cucina vegana per allergici e intolleranti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: