orzotto antitristezza con cavolo nero, zucca e cannellini

L’orzo è ricco di vitamina B1, chiamata la vitamina antitristezza, utile nei momenti di stanchezza sia fisica che mentale. Sarebbe buona cosa mangiarlo integrale in modo che conservi tutte le sue proprietà, questo comporta un ammollo e una lunga cottura e non sempre abbiamo il tempo. Quindi per questa ricetta che faceva parte del pacchetto “cene di condivisione prenatalizia” ho usato l’orzo perlato che non richiede l’ammolo e ha un tempo di cottura inferiore. Il cavolo nero con il suo sapore forte è addolcito dalla zucca e dai morbidi cannellini. Il piatto sistemato al buffet ha superato la prova, ha convinto chi non osava neppure avvicinarsi a quella cosa fatta dalla vegana, e ha superato la concorrenza di una pasta al forno classica! Sono sempre contenta quando riesco a fare assaggiare qualcosa di “diverso” dal cibo che le persone per pigrizia o per abitudine mangiano. Non è mai troppo tardi per scoprire nuovi sapori, una cucina più sana. Piatti come questo non sono lontani dalla tradizione contadina o dalle abitudini alimentari dei nonni eppure sono stati spazzati via da una cucina che, quando va bene, è solo più veloce e sbrigativa ma spesso è anche malsana. 

orzo+zucca+cavnero+cannellini6

orzotto antitristezza con cavolo nero, zucca e cannellini

Ingredienti per 4-6 persone:

-350 g. di orzo perlatoorzo+zucca+cavnero+cannellini3

-200 g. di cavolo nero

-300 g. di zucca delica

-250 g. di fagioli cannellini secchi

-1 cucchiaio di curcuma

-1 spicchio d’aglio

-sale marino integrale q.b.cavolonero2

-pepe nero q.b.

-olio e.v.o. q.b.

-rosmarino q.b.

Procedimento:

la sera precedente dovete mettere in ammollo i fagioli cannellini in acqua tiepida. Lavate il cavolo nero e tagliatelo in tre parti circa. Sbucciate la zucca e tagliatela a quadri grossi. In una pentola versate l’olio e aggiungete lo spicchio d’aglio e la curcuma. Versate l’orzo e cominciate la sua cottura come se fosse un risotto, aggiungendo acqua salata calda o se preferite del brodo vegetale. A metà cottura unite i cavolo nero e la zucca. Un poco prima del termine della cottura dovete solo unire i fagioli cannellini. Ultimate con il rosmarino e il pepe nero.

L’orzo perlato cuoce più in fretta rispetto al decorticato; ha comunque una cottura lunga circa 40 minuti. Se avete poco tempo potete portarvi avanti cuocendolo per una decina di minuti in pentola a pressione e poi continuare come per il risotto.

Ricordo che l’orzo è ricco di glutine, attenzione per chi ha problemi di intolleranza.

3 commenti

  1. Ciao Cri! Sopravvissuta al tour dei parenti cene cenoni e abbuffate, rieccomi! Il mio sito, durante le festività, è stato preso d’assalto dai pirati telematici.. grazie per la tua segnalazione! Sono corsa a sistemare tutto.. ora la Balenina è tornata a galleggiare tranquilla nella blogosfera 🙂
    Nell’ultimo post che ho pubblicato, mi sono permessa di citarti per le ricette che hanno protagonista il gombo/okra, spero non ti dispiaccia!
    L’orzo, da quando ho eliminato il glutine, è forse l’alimento di cui sento più nostalgia… forse ancor più del pane!
    L’abbinamento zucca-ceci è tra i miei preferiti, ma con il cavolo nero non ho ancora provato! Rimedierò presto, magari come condimento di qualche altro cereale senza glutine!!
    un bacione

    • Grazie per la citazione che mi fa molto piacere, è ovvio! Bene, sono contenta di esserti stata utile con la segnalazione… vai un attimo a uno, due, tre festeggiamenti e ti trovi i pirati telematici in casa e senza neanche averli invitati! Che mondo! Un abbraccio!

Trackback

  1. cavolo nero massaggiato con salsa di anacardi | broccolo&carota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Flexitarian & Baking Recipes from Londoner, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: