riso dolce della nonna Mimma

riso dolce13

La colazioneeee! Il pasto che amo di più. Posso anche, in caso di neccesità, saltare il pranzo o la cena ma non privatemi della colazione! Divento cattiva! Suona la sveglia, saluto il gatto che è già sul mio cuscino, entrambi ci stiracchiamo nel letto, si fa tappa al bagno e poi via… in cucina. È qui che inizia veramente la giornata! bannercontestcolazioniOgni stagione ha la sua colazione e così ho fatto anche la rima! Quando mi è stato proposto questo contest “il buongiorno si vede dal mattino” del La Tana del Riccio ho pensato subito a quelle mattine lontane quando la mia mamma mi preparava la pappa del buon giorno! Fin da piccola non ho mai bevuto il latte vaccino: non mi è mai piaciuto e mi faceva un certo ribrezzo quella pellicina che si formava in superficie una volta scaldato. Allora il latte era intero, interissimo si potrebbe dire! Ho sempre bevuto il tè e poi il caffè e poi le tisane. In ordine così, seguendo la mia crescita fisica e anche personale. C’era il tè e c’era il pane con la marmellata che scivolava sopra al burro. C’era la mamma che mi preparava il budino con l’amido di mais e il latte che, in questo modo, si nascondeva alla mia vista e al mio odorato. Alla fine della cottura ci buttava un rosso d’uovo che gli dava quel bel colore giallo. Quando diventai più grande arrivò il momento del caffè: lei mi preparava l’uovo sbattuto a mano con lo zucchero che poi annegava nella bevanda nera. Sì, avevo delle colazioni energetiche e un po’ ricche di colesterolo.

Dalla mamma ho ereditato la cura e l’amore che ci metteva per la preparazione della prima colazione, così i miei figli le avevano sempre diverse ogni giorno. Nonostante il latte fosse scomparso dalla nostra dieta, le allergie erano esplose, la tradizione del budino della nonna Mimma ha continuato a vivere con l’utilizzo del latte di riso. La preparazione base era sempre la stessa ma ogni volta c’era una sorpresa diversa: un biscotto nascosto sul fondo della tazza, la dolce uvetta sultanina, o piccoli zuccherini colorati che andavano a colorare il tutto appena si affondava il cucchiaino, e ancora gocce di cioccolato, mandorle. La versione super golosa aveva l’aggiunta del cacao. Mi alzavo presto per preparare il budino e mi pregustavo l’arrivo in cucina dei bambini curiosi di scoprire come era quello della giornata. Quanta allegria! Poi arrivarono anche le colazioni con Gaia. Luca, che ancora non ha ancora dormito a casa della nonna Kiss, non sa che si perde il pancake vegano che tanto piace alla sorella.

Tornando alla mia infanzia ricordo la mamma preparare, seppur più raramente, anche il riso dolce: buonissimo, di cui andavo matta! Anche in questa preparazione l’orribile bevanda veniva camuffata dallo zucchero e dall’uvetta. Quanti ricordi legati a questo primo pasto della giornata! 

Nel blog trovate tanti suggerimenti per le vostre colazioni ma oggi ho deciso di riproporvi quel riso dolce della nonna Mimma rielaborando la ricetta senza zuccheri.

Ecco la mia semplice e antica proposta per un energetico sano inizio di giornata, accompagnatelo con un buon tè speziato.

riso dolce13

riso dolce della nonna Mimma

Ingredienti per due persone:

-110 g. di riso Carnarolil' autentico riso Carnaroli

-750 ml. di latte di riso bio

-50 g. di malto di riso bio

-40 g. di uvetta sultanina bio

-1/2 stecca di vaniglia bio

-3 chiodi di garofano

-sale marino integrale un pizzichino

-cannella in polvere q.b.

Procedimento:

mettete il latte in un pentolino, portate a d ebollizione a fuoco medio, aggiungete il riso e il sale. Unite la vaniglia, i chiodi di garofano, mescolate. Mettete in ammollo in acqua l’uvetta.

Dopo circa 5 minuti, aggiungete il malto, l’uvetta ben strizzata. Mescolate continuamente perché il composto non si attacchi e fatelo cuocere sempre a fuoco medio, fino a cottura del riso che deve rimanere al dente, circa 15 minuti. Versate il composto in uno stampo, lasciate raffreddare e poi rovesciatelo nel piatto. Spolverizzate con la cannella.

Per quanto mi riguarda la quantità di malto potete variarla a vostro gusto: con la dose che vi ho indicato il riso può risultare molto dolce per chi, come me, preferisce un dolce soft suggerisco di diminuire a 30-40 g. Volendo potete aggiungere anche dei pinoli. I tempi di cottura del riso dipendono dalla qualità del prodotto.

Se avete problemi con il glutine sostituite il malto di riso con lo sciroppo di riso che ne è privo.

Annunci

8 commenti

  1. Wow! Che bel racconto!
    Grazie di avermi fatta entrare nella tua famiglia, nelle tue colazioni 🙂
    Aggiungo subito la tua proposta alla raccolta!

    • Grazie, Francesca. Questo contest mi ha fatto tornare piacevolmente indietro nel tempo… sarà la vecchiaia!
      Un abbraccio.

      • Ma valà!!
        Non è sintomo di vecchiaia ma di uno spirito sincero che apprezza i semplici gesti!
        Grazie ancora!

      • 😘

  2. Alex

    Sei un amore di donna!!!

Trackback

  1. Contest “il buongiorno si vede dal mattino” e colazione-coccola per il quarto compleanno della tana | la tana del riccio
  2. torta di mele leggera, leggera | broccolo&carota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

la balenavolante

ricette vegan, autoproduzione e libri

Parole Vegetali

cucina vegana per allergici e intolleranti

Salutiamoci

cucina vegana per allergici e intolleranti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: