chana dall e riso pulao

Buon Natale! Buon Natale a tutti voi! Rieccomi per una rapida incursione mentre scorrono veloci le giornate tra pranzi e cene con amici e parenti.

Ci sono state le cene prenatalizie di condivisione con gli amici: dove la “vegana” è sempre arrivata con il suo piatto alternativo. Il rischio a queste cene è di non trovare mai qualcosa da mangiare. La speranza è quella di far assaggiare una cucina diversa, che spesso incontra delle smorfie prima ancora dell’assaggio. La sorpresa è invece quella di scoprire che un molto, molto carnivoro amico si presenta con una torta salata veg, fatta con le sue mani, tutta per me!! 😉 Carissimo… poi, lui ha preferito buttarsi al salvataggio del gorgonzola che lo chiamava in aiuto mentre si scioglieva lentamente su un vassoio. 🙂

Altra cena, altro piatto. Sono stata invitata a portare un piatto indiano da chi sbircia il blog e mi dice che le metto fame. Che bello! Ecco cosa ho preparato e portato: chana dall (II^ versione) accompagnato con del riso pulao.

chanadal8

Chana dall

Ingredienti per 4 persone:

-300 g di chana dall spezzato

-2 cucchiaini di curcuma

-2 cucchiai di olio di sesamo bio spremuto a freddochanadal2

-1 cucchiano di semi di cumino

-3 spicchi d’aglio

-1 cipolla bianca

-23 cm di radice di zenzero

-1 peperoncino piccante 😉

-1 cucchiaino di Garam Masala

-1/2 cucchiaino di amchur qui

-1/2 cucchiaino di semi di coriandolo

-1 grattata di assafetida

-1/2 cucchiaino di semi di fieno greco

-coriandolo fresco q.b.

-sale marino integrale q.b.

Procedimento:

il chana dall spezzato non ha bisogno di molto tempo di ammollo bastano 1-2 ore. Dopo averlo lavato sotto il getto dell’acqua corrente cuocetelo in acqua (2 litri) aggiungendo un cucchiaino di curcuma. I tempi di cottura dipendono sia dal tempo di ammollo (più è lungo meno tempo occorre), che dal tipo di cottura (in pentola a pressione ci vorranno circa 10 minuti a partire dal fischio). Se risulta liquido scolatelo ma conservate il liquido di cottura. In una padella versate l’olio e aggiungete i semi di cumino, lasciateli cuocere allegramente mescolando. Quindi unite l’aglio e la cipolla tagliate sottilmente. Mescolate. Cominciate a unire le spezie una alla volta mescolando: zenzero e peperoncino affettati, curcuma, Garam Masala, amchur, assafetida, i semi di coriandolo ben schiacciati con il mortaio. Terminate con il fieno greco. Versate il tutto nel dall mescolando e aggiustate di sale. Potete decidere quanto lo volete denso aggiungendo parte del liquido della cottura del dall che avete conservato. Terminate con del coriandolo fresco al momento di servire.

chanadal9

Per quanto riguarda il riso pulao potete trovare la ricetta qui .

chanadal10

A tutti i curiosi che vogliono sapere cosa c’era nel mio menù di Natale posso dire che la mia cena vigiliare è stata una cena sobria, un po’ in previsione del pranzo del giorno dopo, un po’ perché i milanesi questa cena l’hanno importata. L25dic15-gaia1a tradizione milanese non prevede la cena della vigilia, al massimo, dopo la S. Messa di mezzanotte, si può mangiare una fetta di panettone e brindare con gli amici e i parenti.

Quest’anno il menù è stato scelto dai commensali: ognuno ha richiesto il suo piatto goloso, cosa che mi ha fatto felice.

– Mamma, mi prepari… –

– Nonna, ci fai il risotto? –

Rimanendo leggeri per il pranzo di Natale, che ci aspettava a poche ore di distanza, abbiamo gustato: un antipasto con guacamole e crema di cannellini (vi darò la facile e veloce ricetta, promesso!). Il primo piatto è stato un Carnaroli con pere e cacao. W il risotto! Un secondo con ceci e zucca in salsa Thaina. Radicchio al forno. Panettone veg e non.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: