quinoa rossa e bulgur con finocchi

Proverbio del giorno:

“Beato quel campetto che ha siepe col fossetto”

Conoscete il bulgur? È la prima volta che introduco questo cereale nelle ricette del blog perché è un derivato del frumento e come voi sapete il frumento in broccolo&carota non viene utilizzato. Di recente un amico mi ha regalo un pacchetto di questo prodotto e ho deciso di provarlo. Essendo un derivato del grano ricordo che contiene glutine; per chi fosse allergico e/o intollerante potrà sostituirlo con del cous cous di mais. Il bulgur è uno dei cibi più antichi; fu il cibo dei Babilonesi, degli Ittiti. La sua origine è nell’Anatolia, in Turchia viene usato abitualmente. Come dicevo, viene prodotto dal grano duro che viene fatto germogliare mediante un particolare processo di lavorazione (cottura a vapore, essicamento, macinazione). Il bulgur -turco- e il suo cugino cous cous -africano- si assomigliano ma sono due prodotti con sostanziali differenze. Il bulgur deriva sempre da frumento integrale e ne conserva quindi la crusca, il cous cous no. Il bulgur proviene sempre da semi germogliati, il cous cous no. Il cous cous viene macinato sottilmente mentre il bulgur più grossolanamente. Quello che non cambiano sono le caratteristiche nutrizionali. L’abbinamento con la quinoa in questa ricetta va a compensare la parte proteica che è carente nel bulgur.

quinoa-rossa-e-boulgur-con-finocchi-12

quinoa rossa e bulgur con finocchi per due amiche

Ingredienti:

-100 g di quinoa rossafinocchi6

-100 g di bulgur

-2 finocchi

-olive verdi e nere q.b. 

-capperi sottosale q.b.

-1 spicchio d’aglio

-pinoli q.b.

-olio e.v.o. q.b.

-sale marino integrale q.b.

Procedimento:

risciacquate più volte i capperi in modo da togliere il sale. Lavate il bulgur e la quinoa sotto il getto dell’acqua. La quinoa deve essere lavata in modo che la saponina venga completamente eliminata. Cucinate la quinoa usando una quantità d’acqua pari al doppio del suo volume. Tenete il fuoco basso e la pentola coperta e una volta terminato il tempo di cottura spegnete e lasciate riposare in modo che si gonfi. Allo stesso modo cucinate il bulgur. Lavate accuratamente i finocchi e affettateli. Potete usare anche la parte più verde e il loro bel ciuffo. In una pentola versate un poco d’olio e aggiungete uno spicchio d’aglio. e i capperi. Versate i finocchi, salate e cuocete fino a vederli diventare quasi trasparenti. Unite le olive alcune intere altre spezzettate. Terminate con i pinoli. A questo punto unite il due cereali e mescolate allegramente in modo che i sapori si fondano. Ottimo sia caldo che freddo.

quinoa-rossa-e-boulgur-con-finocchi-4

1 Commento

    Trackback

    1. zucchine tonde tonde ripiene | broccolo&carota

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo di WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

    Google photo

    Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

    Connessione a %s...

    Postils

    - loitering on odds and ends -

    Vegani in Viaggio

    Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

    Patrizia Vaier®️

    Life Style Vivere e pensare cruelty free

    la balenavolante

    blog di cucina vegan

    Michelangelo Buonarroti è tornato

    Non ce la fo' più a star zitto

    Club del Giallo

    Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

    Best Indian Food Blog

    Discovering all Indian food

    Nel giardino di Rosita

    Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

    The Plastic-Free Chef

    Reducing Kitchen Waste

    Shekkaballah's Suggestions

    A simple and real life

    Magie vegan di Chicca e non solo...

    Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

    Chiedi alla nutrizionista

    La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

    Artnet News

    cucina vegana per allergici e intolleranti

    Diario di una cinica estetista

    Vale tutto, purché sia intelligente.

    Postils

    - loitering on odds and ends -

    Vegani in Viaggio

    Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

    Patrizia Vaier®️

    Life Style Vivere e pensare cruelty free

    la balenavolante

    blog di cucina vegan

    Michelangelo Buonarroti è tornato

    Non ce la fo' più a star zitto

    Club del Giallo

    Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

    Best Indian Food Blog

    Discovering all Indian food

    Nel giardino di Rosita

    Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

    The Plastic-Free Chef

    Reducing Kitchen Waste

    Shekkaballah's Suggestions

    A simple and real life

    Magie vegan di Chicca e non solo...

    Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

    Chiedi alla nutrizionista

    La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

    Artnet News

    cucina vegana per allergici e intolleranti

    Diario di una cinica estetista

    Vale tutto, purché sia intelligente.

    Nel Mondo del Giardinaggio

    Giardinaggio, natura e tanto altro!

    conilsennodipoi

    cucina vegana per allergici e intolleranti

    Izy Hossack - Top With Cinnamon

    Flexitarian & Baking Recipes from Londoner, Izy Hossack

    La dispensa verde

    Ritorno agli antichi saperi della cucina

    <span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: