banana bread bicolore

Domenica pomeriggio a Milano ha nevicato: bellissimo, era tanto tempo che non si vedeva la neve. Ha messo l’abito agli alberi spogli, ha trasformato i tetti in morbidi cuscini, le strade al passaggio delle auto emettevano un ciack ciack silenzioso. Tutti contenti a scattare foto da inviare agli amici e pubblicare sui social. Lunedì pioggia che ha rassicurato i milanesi che vanno di fretta. Intanto Sant’Ambroeus -il santo patrono di Milano- e la Madonna -la festa dell’Immacolata concezione- sono passati. Il Teatro alla Scala ha inaugurato la sua stagione con successo. Gli alberi di Natale sono stati addobbati, il presepe ha trovato il suo posto con qualche figurante in più e senza perdite a parte un re magio che ho ritrovato zoppo. Tutto sta procedendo verso il Natale. Si festeggia il compleanno di Valeria. -Mamma alla torta ci pensi tu, vero?- La richiesta che mi fa non è la classica torta di compleanno ma è sicuramente un dolce che non ci lascia troppe calorie addosso. Andiamo ad affrontare un lungo tour culinario fatto di pranzi e di cene prima per scambiarsi gli auguri con gli amici, poi con i colleghi di lavoro, poi con i compagni della palestra o della lezione di vattelapesca per poi arrivare finalmente ai pranzoni e cenoni delle sacre feste.

banana bread2-10

La ricetta per preparare un ottimo banana bread ve l’avevo già presentata e potete riguardarla cliccando qui. Volevo comunque cucinare qualcosa di nuovo quindi partendo da quella ricetta mi sono inventata una versione bicolore con le noci. Naturalmente se qualcuno aveva ipotizzato che ce ne sarebbe stata anche per la colazione del giorno dopo, qualcun altro aveva riso furbescamente e detto la sua: -Nooo, figurati se avanza! Si mangia tutta questa sera!- Gaia esclama. Brava Gaia, non è avanzata nemmeno una briciola e, piaciuta così tanto, ho avuto la richiesta di rifarla qualche volta, mamma, grazie.

La ricetta diventa antispreco quando avete delle banane mature in casa perché le banane si dimenticano in fretta, e loro maturano in fretta! Chi doveva mangiarle ha sempre mangiato fuori casa… insomma quelle banane che non hanno più quel colore giallo uniforme ma cominciano a presentare la loro naturale colorazione marrone a macchie non piacciono più e tanti arricciano il naso. Ebbene non buttatele ma usatele per fare questo dolce.

banana bread2-4

banana bread bicolore

Ingredienti:
-400 g di banana privata della buccia
-300 g di farina di farro monococco
-55 g di gocce di cioccolato fondente

banana bread2-3

-253 g di malto di riso
-il succo di un limone
-70 g di noci pulite
-2 cucchiai di cacao amaro
-1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
Procedimento:
schiacciate le banane con i rebbi di una forchetta, se sono mature non ci metterete molto. Versateci il succo di limone sopra e mescolate. Setacciate la farina con il bicarbonato. Unite il malto di riso alle banane, mescolate e versate il tutto nella fase solida. Aggiungete le noci spezzettate, mescolate, e le gocce di cioccolato, mescolate. ividete in due parti il composto e in una versate il cacao amaro mescolando bene in modo che si amalgami perfettamente. Foderate uno stampo da plumcake con carta da forno o ungetelo con dell’olio. Fate un primo strato con l’impasto al cacao poi versate anche l’altro.
Cuocete in forno a 180°C per circa 45 minuti.

banana bread2-5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Flexitarian & Baking Recipes from Londoner, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: