zuccotto marron e buon Natale 2017

Eccoci qua a pochi giorni dal Santo Natale. Ho un appuntamento con tutti voi lettori affezionati e non: quello dello “zuccotto Natalizio” che ormai mi caratterizza fin dal primo Natale del blog… nel lontano… 2012! Gli zuccotti sono diventati una categoria nel blog. Quest’anno deve ammettere ero un po’ in crisi e ho pensato a lungo a cosa ideare. Nelle settimane scorse ho guardato e riguardato tutti quelli che ho realizzato…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il primo, quello del 2012, era con una farcia al pistacchio e si chiamava Natalino Zuccotto, il secondo, 2013, si chiamava Don Vito Zuccotto perché ricordava un dolce siciliano ed era profumato di agrumi. Devo citare anche Moretto da Nocciola, lo zuccotto creato nel mese di ottobre prima che decidessi di tenere questa preparazione esclusivamente per il  Natale. Nel 2014 nasceva lo Zuccotto del Grinch la cui farcia era a base di mandorle e tea matcha. Nel 2015 ecco lo Zuccotto Tropical, vestito di bianco con farcia al cocco e ananas. L’anno passato è stato l’anno dello Zuccotto ai Frutti di Bosco con crema allo zafferano. Alla fine sei zuccotti realizzati. Voi capirete bene che ero al quanto pensierosa sul dolce 2017.

Quando ancora non ero veg e comunque prima delle varie allergie/intolleranze almeno una volta all’anno preparavo il Mont Blanc, il Montebianco. Una vera golosità per chi ama le castagne. Ricordando quanto mi piacesse e quanto impazzisco ancora oggi per questi frutti mi sono lasciata ispirare e così oggi vi presento Zuccotto Marron. Marron termine legato ai marroni cioè a quelle particolari castagne che diventano vere prelibatezze trasformandosi in marron glacé. Marron, è anche il termine che mi fa sorridere perché mi ricorda come la mia mamma chiama, con un certo simpatico snobbismo, il colore marrone! A voi la ricetta, lunga la preparazione ma per nulla difficile.

zuccotto maron19

zuccotto marron

Ingredienti per il pan di Spagna:

-300 g. di farina di kamut

-1 bustina di cremor tartaro

zuccotto maron20

-1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

-150 g. di acqua

-100 g. di concentrato di datteri

-100 g. di malto di riso

-140 g. di olio di riso

Procedimento per il pan di Spagna:

setacciate la farina con il lievito. Miscelate il concentrato di datteri, il malto di riso, l’acqua e l’olio fino a formare un’emulsione. Versate la fase liquida nella solida e mescolate dalla periferia verso il centro. Infornate a 180°C per 24 minuti. Lasciate raffreddare.

Ingredienti per la bagna:

-170 g. di latte di riso

-1 vaniglia bourbon

-2 cucchiaini abbondanti di cacao amaro

Procedimento per la bagna:

scaldate leggermente il latte e aggiungete la stecca di vaniglia. Lasciatelo aromatizzare poi aggiungete il cacao. Usate la frusta per farlo sciogliere senza che faccia grumi. Usatela fredda.

Ingredienti per la farcia:

-250 g di latte di risozuccotto maron23

-500 g di castagne lessate e private della buccia*

-200 g di panna di soya per dolci

*Io ho scelto di comprare le castagne già lessate ma se voi avete più tempo e pazienza di me qui troverete le spiegazioni per fare questa operazione.

zuccotto maron22

Procedimento per la farcia:

con l’aiuto del mixer fullate le castane con il latte di riso (la quantità di questo è indicativa dipende da quanto sono asciutte le castagne).zuccotto maron23

Ingredienti per la copertura:

-200 g. di cioccolato fondente

-10 marron glacé*

-1 cucchiaio di violette candite

*i marron glacé li ho acquistati ma se vuoi avete tempo e voglia di cimentarvi ecco qua il link che vi spiegherà come realizzare questa preparazione. Anche le violette sono state comprate qui il link per la loro preparazione.

Procedimento per la copertura:

scaldate a bagno Maria il cioccolato e quando si sarà fuso versatelo sullo zuccotto senza paura.

Occorrente:

ciotola in acciaio del diametro di 22 cm.

Assemblaggio:

una volta raffreddato il pan di Spagna tagliatelo a metà e poi a strisce di 3-4 cm. Foderate lo stampo con della pellicola e cominciate a fare un primo strato con il pan di Spagna. zuccotto maron26Conservate anche i piccoli pezzi, non sono scarti vi serviranno per andare a riempire i buchi. zuccotto maron29Bagnate il pan di Spagna con la “bagna” inzuppandolo bene. Aiutandovi con una spatola raccogliete la “crema di marron” che spalmerete sopra delicatamente. Montate la panna di soya e delicatamente fatene uno strato sopra.zuccotto maron28 Di nuovo ricominciate con il Pan di Spagna e procedete. Terminate chiudendo con il pan di Spagna. Sigillate con la pellicola. Sistemate un peso sopra e lasciatelo riposare in frigorifero. Il giorno seguente rovesciate lo stampo su di un piatto, togliete la pellicola e dedicatevi alla copertura versando il cioccolato. Decorate la base con un giro di marron glacé alternandoli alle violette. Tra le “pieghe” del cioccolato fate fiorire qualche violetta. E ultimissimo sistemate il re dei marroni sopra la cima. Rimettete in frigorifero in modo che il cioccolato si solidifichi.

zuccotto maron31

AUGURI!

 a voi che mi seguite,

a chi lascia la traccia del suo passaggio

a chi silenziosamente e timidamente solo legge

a chi in cucina sperimenta le mie ricette e lo condivide 

a  quelli che passano di qui per caso inciampando in un link

Buon Natale  

zuccotto maron37 (2)

2 commenti

  1. Ma quante versioni! Questa con le castagne mi ispira davvero! Me la segno, magari per uno dei prossimi compleanni! Nel frattempo ti lascio i miei migliori auguri per un sereno 2018!

Trackback

  1. Domani è Natale. | broccolo&carota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: