plumcake al limone e semi di papavero

Avevo una gran voglia di plum cake. Il plum cake che tradotto letteralmente significa torta alle prugne è una torta fatta con le prugne secche cotta in un particolare stampo rettangolare dalle pareti alte chiamato –stampo a cassetta–  Questo dolce ha origine in Inghilterra; zucchero, uova e burro sono gli ingredienti principali poi vengono aggiunti canditi, frutta secca, spezie e anche liquore. Si accompagna con il tea delle 5 o’clock. Con il tempo le prugne secche sono state sostituite da altra frutta così il plum cake è diventato un fruitcake -torta alla frutta- e il nome di plum cake è rimasto legato alla torta di prugne. A proposito qui potete trovare una torta di prugne ottima per terminare quelle ultime prugne che ancora ho visto sulle bancarelle del mercato.

plumcake limone24

Tornando alla mia voglia di plum cake… ho cominciato a pensare con quale tipo di frutta l’avrei preparato e subito l’ho individuata nei limoni profumati appena arrivati. Limoni bio perfetti per fare la torta! Il primo tentativo con lo stampo a cassetta non mi ha soddisfatto perché era troppo grande e troppo largo per la quantità di farina utilizzata e poi aveva bisogno di una marcia in più. Quindi per fare il mio plum cake diventato un fruitcake ho rinunciato allo stampo a cassetta e ne ho utilizzato uno di forma quadrata. Voi potete utilizzare lo stampo tradizionale o quello che più vi piace. Naturalmente la ricetta tradizionale è stata “veganizzata” -come odio questo termine!-. Niente burro, niente zucchero, niente uova e niente lievito. Il burro è stato sostituito dall’olio di mais, non usate quello di oliva perché nei dolci li appesantisce. Le uova sono state sostituite dai semi di lino. Semi di lino? Sì, i semi di lino ben pestati nel mortaio con l’aggiunta d’acqua hanno la stessa funzione delle uova cioè aiutano a tenere insieme il tutto. Il lievito è stato sostituito dal bicarbonato. La farina utilizzata è quella di farro integrale. 

plumcake limone23

Vediamo insieme gli ingredienti e il procedimento. Pronti per la lista della spesa?

plum cake al limone e semi di papavero

Ingredienti:

  • -250 g di farina integrale di farro
  • -240 g di malto di maisplumcake limone30
  • -90 g di olio di mais
  • -2+1/2 cucchiaini di semi di lino
  • -1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • -la buccia di 2 limoni bio grattugiata
  • -il succo dei 2 limoni circa 50 g
  •  2 cucchiaini di semi di papavero + 2 cucchiaini
  • -50 g di canditi di limone veg

Procedimento: 

pestate i semi di lino con il mortaio e aggiungete 7 cucchiaini di acqua. La regola è che per 1 cucchiaino di semi di lino occorrono 3 cucchiaini di acqua. Setacciate la farina e il bicarbonato di sodio. Grattugiate la buccia dei limoni e ricavatene il succo. Unite la scorza dei limoni alla farina e aggiungete i semi di papavero. Con l’aiuto del mixer mescolate l’olio di mais con il malto e lentamente unitelo alla parte solida mescolando. Aggiungete il succo dei limoni. Terminate unendo i canditi e mescolando delicatamente. Versate il tutto nel vostro stampo. Spolverizzate la superficie con altri semi di papavero e decorate con fettine di limone. Infornate a 175°C per circa 40 minuti. 

plumcake limone27

Buonissimo, perfetto per la merenda accompagnata da un buon tè se siete degli appassionati di questa bevanda oppure, essendo incredibilmente resistente all’inzuppo, potete tuffarlo nella vostra bevanda veg del mattino. 

 

1 Commento

    Trackback

    1. torta la limone 2 | broccolo&carota

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo di WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

    Google photo

    Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

    Connessione a %s...

    Postils

    - loitering on odds and ends -

    Vegani in Viaggio

    Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

    Patrizia Vaier®️

    Life Style Vivere e pensare cruelty free

    la balenavolante

    blog di cucina vegan

    Michelangelo Buonarroti è tornato

    Non ce la fo' più a star zitto

    Club del Giallo

    Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

    Best Indian Food Blog

    Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

    Nel giardino di Rosita

    Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

    The Plastic-Free Chef

    Reducing Kitchen Waste

    Shekkaballah's Suggestions

    A simple and real life

    Magie vegan di Chicca e non solo...

    Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

    Chiedi alla nutrizionista

    La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

    Artnet News

    cucina vegana per allergici e intolleranti

    Diario di una cinica estetista

    Vale tutto, purché sia intelligente.

    Postils

    - loitering on odds and ends -

    Vegani in Viaggio

    Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

    Patrizia Vaier®️

    Life Style Vivere e pensare cruelty free

    la balenavolante

    blog di cucina vegan

    Michelangelo Buonarroti è tornato

    Non ce la fo' più a star zitto

    Club del Giallo

    Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

    Best Indian Food Blog

    Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

    Nel giardino di Rosita

    Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

    The Plastic-Free Chef

    Reducing Kitchen Waste

    Shekkaballah's Suggestions

    A simple and real life

    Magie vegan di Chicca e non solo...

    Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

    Chiedi alla nutrizionista

    La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

    Artnet News

    cucina vegana per allergici e intolleranti

    Diario di una cinica estetista

    Vale tutto, purché sia intelligente.

    Nel Mondo del Giardinaggio

    Giardinaggio, natura e tanto altro!

    conilsennodipoi

    cucina vegana per allergici e intolleranti

    La dispensa verde

    Ritorno agli antichi saperi della cucina

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: