barrette energia

Lo scorso Natale mi è stato regalato un essiccatore e da quando ho attaccato la spina non ho più smesso di utilizzarlo diventando così una essiccatrice seriale. Lo strumento, che avevo sottovalutato, mi sta dando tanta soddisfazione! Pensavo che fosse più adatto alle persone che hanno il privilegio di avere un proprio orto o qualche albero da frutto e invece l’aggeggio che avevo catalogato come ingombrante e d’impiccio si è rivelato in tutta la sua insospettabile creatività. Sì, chi ha alberi da frutto sa che quando viene il momento della raccolta si dovrà nutrire  forzatamente di quel frutto o rassegnarsi a fare delle marmellate mentre grazie al processo di essiccazione potrà gustare la sua frutta conservando le proprietà e la sua bontà. Ciò non toglie che anche se troviamo della frutta a buon mercato con una provenienza a km zero, magari bio, o comunque da un produttore attento non ci si possa preparare degli snack di frutta essiccata ottimi per i momenti sportivi o per le gite fuori porta. Gaia quando vado a prenderla a scuola vuole il suo sacchetto goloso di frutta essiccata per merenda, una merenda sana che le fornisce l’energia giusta per l’attività sportiva pomeridiana. La verdura essiccata può conservarsi per lungo tempo e potremo gustare quella fuori stagione e trovare così perfetti i broccoletti in piena estate o le melanzane in pieno inverno.  In alcuni articoli passati vi ho raccontato di alcuni esperimenti pienamente riusciti, oggi vi voglio invece raccontare delle barrette energetiche che ho preparato per gli sportivi della famiglia. Come sicuramente sapete l’acquisto di queste barrette è generalmente dispendioso mentre fatte in casa sono decisamente convenienti; l’unico problema è che sono decisamente molto golose e rischiate di papparvele tutte.

Un GRAZIE a chi mi ha regalato l’aggeggio avrà una fornitura di prodotti di essiccazione garantita a vita! heart-smiley

dav

barrette energetiche

Ingredienti:

  • -20 g di fiocchi d’avena
  • -80 g di riso soffiato
  • -100 g di semi di lino
  • -100 g di semi di zucca
  • -100 g di mandorle
  • -60 g di frutti essiccati (cocco, mango, mela, pera) homemade
  • -80 g di succo d’agave

Procedimento:

come prima cosa mettete in acqua i semi di lino devono formare una mucillagine questa servirà come legante. Mescolate i fiocchi d’avena e quelli di riso. Con il mortaio pestate i semi e le mandorle. Spezzettate la frutta essiccata. Unite il tutto compreso i semi di lino e la sua mucillagene. Dolcificate con il succo d’agave. Mescolate bene e con un coltello stendete uno strato del composto su un foglio di carta da forno che andrete a sistemare nel vostro essiccatore.

Ho usato il programma a 40°C, quello crudista per conservare meglio le proprietà nutrizionali. Occorrono circa 18 ore. Trascorso il tempo vi basterà staccare la carta da forno e tagliare le vostre barrette che conserverete in un barattolo di vetro o in una scatola per i biscotti al buio. 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: