pizza con farina di farro e grano saraceno

Oggi si prepara una pizza senza grano utilizzando la farina di farro integrale e quella nera di grano saraceno. Il dubbio è se chiamarla pizza visto che non le assomiglia affatto! Poi pensando alla diffusione che la pizza ha avuto e alle molte varianti esistenti sia in Italia che all’estero mi sono autorizzata ed eccola qui!

Naturalmente non c’è il formaggio ma se preferite potete usare un formaggio veg.  Ricca di verdura il suo gusto mediterraneo ha il sapore dei capperi e delle olive e profuma di  menta.

dav

pizza con farina di farro e grano saraceno

Ingredienti per una pizza:

per la pasta

  • -220 g di farina integrale di farro
  • -100 g di farina nera di grano saraceno
  • -6 g di lievito di birra fresco*
  • -acqua q.b.
  • -sale marino integrale q.b.

per la farcituradav

  • -2 zucchine
  • -100 g di porri
  • -capperi di Pantelleria sottosale q.b.
  • -olive nere e verdi q.b.
  • -pinoli q.b.
  • -olio e.v.o. q.b.

Procedimento:

miscelare le due farine in una boule setacciandole se fosse necessario. Preparate il lievito secondo le indicazioni. Nel caso usiate il lievito di birra fresco scioglietelo in un po’ d’acqua e piano piano aggiungetelo alle farine. Aggiungete l’acqua necessaria per impastare. Una volta lavorate l’impasto lasciatelo riposare in un posto caldo coperto da uno straccio umido. Ho proceduto con una doppia lievitazione: quando l’impasto si è almeno raddoppiato di volume lavoratelo ancora aggiungendo il sale, poi stendetelo in una teglia ben oliata e lasciatelo di nuovo lievitare. I tempi di lievitazione cambiano a seconda del lievito -pasta madre, lievito di birra, cremor tartaro- usato, dall’umidità dell’ambiente, dal tipo d’acqua nonché dal tipo di farine usate. Nel frattempo preparate la farcitura: lavate e tagliate a dadino le zucchine, lavate e affettate il porro -utilizzo sia la parte verde che la parte bianca- e affettatelo. Mettete in ammollo in acqua fredda i capperi dopo averli ben risciacquati sotto il getto d’acqua corrente, devono rilasciare tutto il sale di conservazione. In una padella versate un po’ olio e fate saltare allegramente il porro e le zucchine quest’ultime devono restare al dente. Aggiungete i capperi e le olive e terminate con i pinoli. Assaggiate e aggiustate di sale. Lasciate raffreddare. Quando l’impasto sarà pronto versate il tutto sopra. Preriscaldate il forno a 200°C e infornate per circa 30 minuti. La temperatura del forno è indicativa così come il tempo di cottura che può variare: ognuno conosce il suo forno e si regolerà di conseguenza.

 

 

 

1 Commento

    Trackback

    1. torta di carote con farina di grano saraceno | broccolo&carota

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo di WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

    Google photo

    Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

    Connessione a %s...

    Postils

    - loitering on odds and ends -

    Vegani in Viaggio

    Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

    Patrizia Vaier®️

    Life Style Vivere e pensare cruelty free

    la balenavolante

    blog di cucina vegan

    Michelangelo Buonarroti è tornato

    Non ce la fo' più a star zitto

    Club del Giallo

    Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

    Best Indian Food Blog

    Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

    Nel giardino di Rosita

    Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

    The Plastic-Free Chef

    Reducing Kitchen Waste

    Shekkaballah's Suggestions

    A simple and real life

    Magie vegan di Chicca e non solo...

    Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

    Chiedi alla nutrizionista

    La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

    Artnet News

    cucina vegana per allergici e intolleranti

    Diario di una cinica estetista

    Vale tutto, purché sia intelligente.

    Postils

    - loitering on odds and ends -

    Vegani in Viaggio

    Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

    Patrizia Vaier®️

    Life Style Vivere e pensare cruelty free

    la balenavolante

    blog di cucina vegan

    Michelangelo Buonarroti è tornato

    Non ce la fo' più a star zitto

    Club del Giallo

    Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

    Best Indian Food Blog

    Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

    Nel giardino di Rosita

    Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

    The Plastic-Free Chef

    Reducing Kitchen Waste

    Shekkaballah's Suggestions

    A simple and real life

    Magie vegan di Chicca e non solo...

    Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

    Chiedi alla nutrizionista

    La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

    Artnet News

    cucina vegana per allergici e intolleranti

    Diario di una cinica estetista

    Vale tutto, purché sia intelligente.

    Nel Mondo del Giardinaggio

    Giardinaggio, natura e tanto altro!

    conilsennodipoi

    cucina vegana per allergici e intolleranti

    La dispensa verde

    Ritorno agli antichi saperi della cucina

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: