lamington all’arancia

I Lamington sono dolci australiani; avevo già avuto occasione di parlarvene in un vecchio post qui e se volete farvi un giro tra l’arte Australiana andate a rileggerlo. Questa volta la ricetta è di Ayaya Takashima di Peaceful Cuisine che anche lui ne fa una particolare versione vegan al sapore d’arancia. Come sempre ho un po’ modificato la ricetta, se mi seguite già sapete che cosa ho cambiato: lo zucchero di canna che ho sostituito con il succo d’agave. Niente farina di grano bensì quella di kamut. Ho modificato anche la glassa: niente zucchero e niente vaniglia in quanto l’olio di cocco usato aveva già un sapore preponderante e inoltre ho sostituito il cocco rapè con della scorza d’arancia essiccata. La ricetta è facile e per nulla difficoltosa. Andiamo a vedere cosa ci serve per sei Lamington, ma attenzione sono così buoni che non vi basteranno! Importante: useremo l’arancia intera quindi procuratevi un frutto da agricoltura biologica, la sua buccia deve essere edibile e lavatelo comunque bene.

Lamington all’arancia

Ingredienti:

  • -260 g d’arancia intera
  • -60 g di olio di semi di girasole
  • -50 g di latte di avena
  • -120 g di succo d’agave
  • -200 g di farina di kamut
  • -1 bustina di cremor tartaro
  • -15 g di cacao amaro
  • -1 cucchiaio di olio di cocco
  • -scorza d’arancia essiccata q.b.

Procedimento:

lavate l’arancia e tagliatela a pezzi e insieme all’olio di girasole e al latte d’avena sistemate il tutto nel mixer, andate di velocita e riducete il tutto ad un liquido denso. A questo composto aggiungete il succo d’agave. Abbiamo così ottenuto la fase liquida. In un contenitore versate la farina, il lievito e setacciate mescolando il tutto: è la fase solida. Ora unite la fase liquida a quella solida mescolando dalla periferia al centro. Preparate gli stampi da muffin oliandoli o usando gli appositi pirottini di carta. Riempiteli con il preparato e infornate a 180°C per circa 30 minuti. Nel frattempo prepariamo la glassa: in un contenitore sistemiamo il cacao amaro e l’olio di cocco -vi ricordo che l’olio di cocco è solido a temperatura ambiente quindi dove riscaldarlo o al microonde o a bagnomaria-, mescolate aggiungendo del succo d’agave per dolcificarlo. Quanto? Dipende dal vostro gusto. Nel caso la glassa fosse ancora troppo densa potete aggiungere un poco d’acqua. Sfornate e lasciate raffreddare sulla graticola e solo quando saranno freddi versate sopra la glassa che avete preparato. Ultimo tocco decorate con la polvere di scorza d’arancia, ma fatelo quando la glassa sarà quasi completamente solidificata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: