torta crudista di carote

Se avete un’improvvisa voglia di torta di carota non avete che da scegliere una delle ricette di broccolo&carota: qui potete trovare la ricetta della vecchia torta di carote e qua quella con grano saraceno. E da oggi avete anche quella della torta di carote crudista che vi avviso dà dipendenza per cui non fatevi trovare da soli quando la cucinerete.

Che dire di questa bontà? Che nel giro di una settimana mi sono trovata a prepararla due volte e chi l’ha assaggiata non si è limitato alla sua porzione bensì, furbescamente, ha divorato anche la fetta destinata ai bambini che, povere creature!, ignare di tutto, non hanno neanche potuto lamentarsi.

La torta sembra piccola ma è molto sostanziosa per cui anche se siamo ancora lontani dalla prova costume, che poi chissà se andremo al mare!, meglio non esagerare. Comunque calorica ma tutta sana!

torta di carote crudista

Ingredienti per la torta:

  • -150 g di datteri
  • -70 g di farina di cocco
  • -100 g di noci senza guscio
  • -40 g di olio di cocco
  • -130 g di carote
  • -1 cucchino di cannella
  • -1 pezzetto di radice di zenzero

Ingredienti per la copertura:

  • – 70 g di anacardi
  • -1+1/2 cucchiaio di succo d’agave
  • -4 cucchiai di latte di cocco
  • -2 cucchiai di olio di cocco

Procedimento:

tagliate le carote e riducetele prima a julienne e poi a polpa mentre fate questa operazione aggiungete anche la radice di zenzero sbucciate. Se usate i datteri medjoul non avrete bisogno di metterli in acqua e ammorbidirli, se invece utilizzate i datteri normali vi consiglio di lasciarli un poco in acqua. Vi ricordo che l’olio di cocco è solido a temperatura ambiente per cui dovete riscaldarlo un poco anche a bagnomaria o nel microonde per portarlo allo stato liquido. Usate il vostro robot da cucina e aggiungete alle carote i datteri, le noci che così si tritano bene. Poi unite la farina di cocco e la cannella. all’ultimo andrete a versare l’olio di cocco. Riducete il tutto a un impasto denso e appiccicoso. Io ho usato uno stampo quadrato ma potete usare lo stampo che preferite, non deve essere molto grosso. Foderatelo con della carta da forno mettendo due fogli incrociandoli così poi vi sarà più facile estrare la torta. Versate l’impasto e cercate di comprimerlo e livellarlo al meglio. Coprite il tutto e mettetelo in frigorifero o anche in congelatore se volete consumarlo dopo poche ore.

Per quanto riguarda la copertura dovete aver messo a mollo in acqua gli anacardi per 4-6 ore li sistemerete scolati nel robot da cucina e aggiungerete tutti gli altri ingredienti. Si formerà una crema densa che potrete stendere sulla torta una volta tolta dallo stampo, oppure usando la sac a poche decorarla come più vi piace.

1 Commento

  1. Anacardi e latte di cocco… molto interessante😜🤟

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Postils

- loitering on odds and ends -

Vegani in Viaggio

Racconti di viaggio ed informazioni utili per chi ama viaggiare

Patrizia Vaier®️

Life Style Vivere e pensare cruelty free

la balenavolante

blog di cucina vegan

Michelangelo Buonarroti è tornato

Non ce la fo' più a star zitto

Club del Giallo

Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Best Indian Food Blog

Discovering all Indian food - TRAVEL and FOOD

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

The Plastic-Free Chef

Reducing Kitchen Waste

Shekkaballah's Suggestions

A simple and real life

Magie vegan di Chicca e non solo...

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo!

Chiedi alla nutrizionista

La vita non è vivere, ma vivere in benessere.

Artnet News

cucina vegana per allergici e intolleranti

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: