un passo indietro… e la panna di soya

Un passo indietro, ogni tanto è necessario fare un passo indietro. Il bello di avere un blog è quello di poter scambiare idee, confrontandosi con altri. Così è successo con Salutiamoci. Il ritrovarsi a sperimentare alimento dopo alimento, mese dopo mese è una grande fonte di ricerca, di sperimentazione, di riflessione. Dai miei “peperoni al cucchiaio” ricetta del mese di luglio, voglio fare un piccolo passo indietro. Nella ricetta è presente la panna di soya e mi è stato indicato che questa è un prodotto industriale che certo bene non fa, anche se non ne facciamo un uso quotidiano. La panna di soya è uno “sfizio”. Mi sono resa conto che in alcune delle mie ricette pubblicate fino a ora la panna di soya è presente e non ho mai svelato che io preferisco farmela da sola. Sì, sto parlando di autoproduzione. Non è una cosa che mi sono inventata io; nel web esistono dei veri pionieri dell’autoproduzione. Alle volte si danno per scontate cose che non lo sono affatto; quindi ho deciso di fare un passo indietro per poter andare avanti. Vi invito a prendere in considerazione questa possibilità. Perché farsi la panna di soya in casa? Diversi sono i motivi: il primo, il più evidente, è che il costo del prodotto industriale è di molto superiore a quello autoprodotto. Il secondo motivo è che nella preparazione della nostra panna sappiamo esattamente cosa usiamo, mentre nelle etichette non è ben chiaro quali grassi vengono usati per la sua preparazione. Un generico “grassi vegetali” non ci dice esattamente quale grasso venga usato. Noi possiamo scegliere l’olio da usare: olio d’oliva extravergine bio, olio di semi di girasole e di mais spremuto a freddo e bio. Possiamo evitarci tutti quegli additivi che servono per la sua conservazione. Inoltre alcuni di questi prodotti hanno tra i loro ingredienti il frumento: quindi, attenzione, leggete sempre bene le etichette, o voi che siete allergici/intolleranti!5-panna di soya

Ecco dunque questa “difficilissima” ricetta per la preparazione della panna di soya, siete pronti?

Avete bisogno di:

-150 ml. di latte di soya

-110 ml. di olio di mais

-2 cucchiai scarsi di amido di mais

Ecco qua! Naturalmente partendo da prodotti bio otterremo un prodotto bio! Io ho usato l’olio di mais ma se preferite potete usare quello di semi di girasole o quello d’oliva e.v.o. Con quest’ultimo, che è il migliore di tutti gli olii, la preparazione risulta un po’ troppo saporita. Per questo lo sconsiglio.

Ora dovete versare in un becker, scusate volevo dire in un contenitore alto, il latte di soya e aggiungere l’amido di mais. Con il mixer ad immersione andate a grande velocità in modo da amalgamare bene l’amido senza che faccia grumi. A questo punto, lasciate scendere a filo l’olio mentre andate a grande velocità. Fine. Mettete il tutto in un pentolino e scaldatelo appena in modo che si addensi. Poi, trasferitelo in frigorifero. Mezz’ora di riposo e la panna è fatta!

Con queste quantità avrete circa una tazza di prodotto. Io la uso sia nelle preparazioni dei piatti salati che in quella dei dolci.

   10-magnolia

Questa mattina ho colto un fiore di magnolia al parco… bianco, profumato, meraviglioso.

È per voi che mi leggete.

Annunci

22 commenti

  1. anch’io quando possibile sono sempre per l’autoproduzione.il problema più grosso secondo me di tanti “cibi pronti ” anche vegan, è che purtroppo al loro interno contengono oli e grassi vegetali senza specificare di quali oli e grassi vegetali si tratta.E devi sapere che la maggior parte delle volte derivano dall’ olio di palma, disastroso dal punto di vista ambientale e causa dello sterminio degli oranghi.Se ti interessa, fra i blog che seguo, entra in quello di briciole di Cesca qb.lei aveva fatto un post completo ed interessante proprio sull’argomento oli vegetali e disboscamento etc.ti consiglio di leggerlo.a me ha aperto gli occhi.Sapevo qualcosa ma non abbastanza.Per cui, ben venga la panna di soia home made.
    p.s. Grazei per il fiore…adoro i fiori di magnolia.

  2. per aiutarti ti dico che è fra i post di aprile.il titolo è proprio…ecco perchè l’olio di palma non è vegan.ciao

  3. Cara … c’è talmente piaciuto il tuo post, che ti vorremmo chiedere il permesso di pubblicarlo sul blog ? 😄 Che dici … ovviamente con tutte le citazioni del caso. Un saluto dalla Ravanella.

    • che dire… grazie che onore!!!
      Questa condivisione di ricette va oltre il condividere esperienze di cucina. Dietro agli ingredienti, e alle preparazioni ci sono persone con la loro storia, le loro emozioni. Un grande dono.

  4. Che bel pos! 🙂
    Mi ritrovo molto nelle tue parole e nella tua esperienza.
    Anche io partecipo a Salutiamoci da tanti mesi e ho imparato tantissime cose, ed altre da blogger che ho conosciuto strada facendo in questi tre anni di transizione vegan e acquisizione di un’alimentazione più salutare.
    Ad ogni ricetta nuova che sperimento mi accorgo del mio bagaglio che cresce e quando decido di condividere una ricetta sul blog, dai commenti capisco che quel che a volte mi pare quasi offensivo specificare (magari per l’ennesima volta) invece è prezioso per molti, c’è sempre qualche nuovo arrivato, qualcuno che inizia a farsi domande e apprezza degli spunti con istruzioni annesse, non bisogna mai dare niente per scontato.
    Hai fatto bene a scrivere questo post, io non faccio uso di panna proprio perchè consapevole della sua *scarsa bontà*, non avevo mai pensato all’autoproduzione, ora che ci hai dato questo spunto magari la proverò qualche volta 🙂 certe autoproduzioni sono proprio alla portata di tutti. Ho avuto questa epifania con lo yogurt e poi la besciamella e la maionese, tutto veg ovviamente 😉 pensavo fossero autoproduzioni difficlissime e invece…
    🙂
    ciao!

  5. Intanto grazie per il fiore che è una meraviglia. Per la panna debbo ammettere che non ne faccio uso, come del resto uso anche pochissimo latte vegetale, ma l’idea nel caso di necessità di autoprodurlo e così facilmente… beh grazie per questa tua condivisione. So che al momento buono potrà ritornar utile. Grazie ancora! E a presto

  6. Eccoci! Grazie ancora per il tuo preziosissimo contributo! http://lericettedisalutiamoci.blogspot.it/2013/07/panna-di-soia-homemade-provare-per.html

  7. grazie di questa ricetta, proverò sicuramente a farla

  8. Eccola grazie mille 🙂

  9. Che strana procedura. Prima monti l’olio e il latte e poi metti il montato sulla fiamma con l’amido. Non si sgonfia sul fuoco?

    • Ciao!La ricetta è per la preparazione della cosidetta panna da cucina che, anche quando non è veg, non può essere montata perché contiene pochi grassi circa il 21-22% contro il 35-36% della panna da montare.

Trackback

  1. Peperoni gialli al cucchiaio | broccolo&carota
  2. terrina di finocchi e topinambur | broccolo&carota
  3. Torta salata con ricottina di soia e spinaci | Cosa mangiano i vegani?
  4. quinoa con gambi di asparagi | broccolo&carota
  5. gelato di soya al caffè | broccolo&carota
  6. riso rosso con salsa allo scalogno e topinambur | broccolo&carota

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

LACUCINADILUX

mangia bene!! vivrai meglio...

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

Free Animals, Loved & Respected

There are no words to justify the extermination Animal

Diario di una cinica estetista

Vale tutto, purché sia intelligente.

Nel Mondo del Giardinaggio

Giardinaggio, natura e tanto altro!

conilsennodipoi

cucina vegana per allergici e intolleranti

Izy Hossack - Top With Cinnamon

Awesome Recipes from London Student, Izy Hossack

La dispensa verde

Ritorno agli antichi saperi della cucina

LM

cosa leggono i passeggeri nei vagoni affollati?

LACUCINADILUX

mangia bene!! vivrai meglio...

Nel giardino di Rosita

Tutto quello che accade nel mio giardino e dintorni

____________Mille Nuovi Orizzonti__________

Nasce dall'esigenza di dare qualche informazione utile sui mezzi di trasporto, ristoranti, guesthouse, luoghi e orari dei viaggi fatti.......lasciando la poesia alla fotografia

londarmonica

uno specchio sulle possibilità

GasDelSito

gruppo di acquisto solidale

feel free, naturalmente, gluten free

Il buon cibo è anche gluten free

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

ravanellocurioso

Chef Anarco Vegan

la tana del riccio

..with my own two hands..

Le delizie di Feli

A tavola... con i "senza" - Vegan con gusto

Passato tra le mani

Frammenti di una cucina an(n)archica e allegra.Ma non solo!

la balenavolante

ricette vegan, autoproduzione e libri

Parole Vegetali

cucina vegana per allergici e intolleranti

Salutiamoci

cucina vegana per allergici e intolleranti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: